Dimenticato il completamento dei marciapiedi di Via Aldo Moro

“Quando gli interventi per realizzare le opere di decoro urbano si allungano all’infinito, significa che non c’è volontà alcuna di procedere. E ai cittadini non rimane altro che protestare se non addirittura, dopo parecchio tempo, rassegnarsi e perdere ogni speranza”. E’ quanto chiarisce il presidente dell’associazione “Ragusa in movimento”, Mario Chiavola, anche nella qualità di rappresentante del laboratorio politico-culturale 2.0, che sottopone all’attenzione dell’Amministrazione comunale una problematica protrattasi nel tempo. “Beninteso – aggiunge Chiavola – nessuna responsabilità dell’attuale Giunta che ha ereditato il disagio e che forse neppure sa che esiste. Per questo motivo, anche su richiesta di alcuni residenti, mi sono preso la briga di segnalarla anche perché da circa dieci anni si attende che questa piccola opera possa essere completata. Il riferimento è ai marciapiedi di via Aldo Moro, nel tratto che va dagli alloggi Iacp sino all’incrocio con via padre Tumino. Sebbene la via sia molto spaziosa, i marciapiedi, realizzati ormai non si sa neppure da quanto, sono ancora incompleti. Mancano, infatti, le mattonelle di asfalto che li renderebbero più funzionali oltre che più gradevoli all’occhio. Inoltre, vale la pena di segnalare che, forse perché realizzati anni addietro, gli stessi risultano essere impercorribili per i portatori di handicap che si muovono in carrozzina. Infatti, non c’è lo spazio che ne permetta il transito tra il bordo del marciapiede e la cornice che delimita gli alberi piantumati. Ecco perché chiedo all’Amministrazione comunale di effettuare un sopralluogo e di verificare in che modo è possibile intervenire”.

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *