Scandalo Parentopoli in Sicilia

Scoperto dal servizio dell’inviata Stefania Petyx del TG Satirico di Canale 5, “Striscia la notizia”, e trasmesso nella puntata di ieri sera, lo scandalo “Parentopoli” colpisce gli Assessori della Regione Siciliana. Parentopoli, denunciata da Striscia la Notizia, consiste nell’affidamento di incarichi a tempo determinato conferiti a parenti degli assessori o dei politici di turno della Regione Siciliana nei gabinetti degli Assessori stessi. Sempre secondo Striscia, nelle Regioni a Statuto Speciale i dati sono i seguenti: in Valle d’Aosta i nominati di fiducia negli assessorati sono 19 e nessuno è parente, in Friuli Venezia Giulia 27 e nessuno è parente, in Trentino Alto Adige sono 33 e nessuno è parente, in Sicilia 120 e sono quasi tutti parenti e amici.

La questione sollevata da Striscia è in netto contrasto con la recente delibera di Giunta Regionale con la quale si colpisce, a suo dire, la “Casta” e cioè gli eletti nei vari organi istituzionali. Pertanto, se da un lato si cerca di risparmiare economicamente su chi è stato democraticamente eletto dall’altro si danno incarichi, con spreco di denaro pubblico, a parenti e amici della vera “Casta” e cioè di quelli che contano.

Servizio Striscia

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *