Gioventù Italiana chiede le strisce rosa per mamme e bebè

Gioventù Italiana di Ragusa, movimento giovanile de La Destra, chiede all’amministrazione comunale la realizzazione delle cosiddette strisce rosa, ossia parcheggi dedicati alle donne in gravidanza o con neonati (fino a un anno) al seguito, già realtà ben collaudata dal Friuli alla Sicilia (specialmente anche in alcuni comuni della provincia di Ragusa), che si sta moltiplicando in moltissime città d’Italia.Dopo i parcheggi per residenti e portatori di handicap e quelli a pagamento, chiediamo la possibilità di vedere l’asfalto colorarsi di rosa: semplici strisce di vernice per delimitare questi parcheggi, dove si potrà lasciare l’auto, esibendo un apposito contrassegno, gratuitamente. Questi parcheggi dovrebbero essere situati nei punti della città che più interessano le mamme: vicino agli ospedali, ai consultori, agli asili e alle scuole materne. Ma non solo, anche nei piazzali di centri commerciali e supermercati.Riteniamo opportuno che anche a Ragusa si vada incontro alle esigenze di chi vive quotidianamente le conseguenze negative del traffico, chiedendo all’amministrazione comunale di dedicare l’attenzione alle mamme in dolce attesa o neomamme con al seguito il loro bimbo piccolo.Raffaele Chiavola, portavoce di Gioventù Italiana RagusaOggi la risposta sul dell’Ass. Michele Tasca

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *